Calligrafia e bella scrittura realizzata a mano in corsivo e gotico. Scrittura storica, calligrafia elegante, servizi calligrafici e lezioni di calligrafia.

Penne calligrafiche e altri strumenti di calligrafia

Penne calligrafiche, pennelli, matite, penne automatiche, stilografiche, brush pen. Sono moltissimi gli strumenti di calligrafia per arricchire il proprio astuccio da calligrafi.

strumenti di calligrafia

Penne calligrafiche e altri strumenti di calligrafia

Strumenti di calligrafia oltre il pennino

Strumenti di calligrafia per divertirsi e fare esercizi di calligrafia, per principianti ed esperti, oltre il pennino calligrafico a punta tronca o sottile ne esistono moltissimi. Come per i pennini, in questa lezione di calligrafia introduttiva partiamo dalla constatazione che non esiste lo strumento perfetto per tutti e tutto. Ognuno, con la pratica, troverà la sua strada e lo strumento di scrittura preferito in base al suo stile e alle sue inclinazioni estetiche e artistiche.

Gli strumenti di scrittura hanno effetti e possono influire molto su velocità, ritmo e in una certa misura anche nel risultato finale di una produzione scritta a mano, ma restano comunque funzionali all’intenzione del calligrafo, alla sua sensibilità, alla sua coordinazione mano-occhio. Nessuna penna, per quanto costosa e performante, renderà un testo migliore in quanto a slancio calligrafico.
Detto questo, collezionare un armamentario di penne e pennarelli e pennelli e altri attrezzi è un piacere che giustifica l’accumulo indiscriminato che ogni amante della bella scrittura conosce o prima o poi conoscerà.

Varietà di strumenti di calligrafia: pennarelli, penne calligrafiche, matite, pennelli, tiralinee, brush e parallel e automatic pen

L’economicità della calligrafia, visti i costi irrisori degli strumenti sufficienti per iniziare a divertirsi con la bella scrittura come i pennini calligrafici, rende questa attività alla portata di tutti. Tuttavia, a volersi costruire un astuccio ben allestito per la calligrafia moderna e creativa, il mercato dei prodotti per la scrittura offre infinite possibilità tra penne, pennelli e strumenti di calligrafia base o avanzata.

Strumenti di calligrafia essenziali: il kit di partenza

Come per il disegno – si potrebbe dire che calligrafia è disegnare lettere – esercitarsi a scrivere bene richiede un uso di strumenti di scrittura essenziali. La matita, anzitutto: HB è lo standard usato nella calligrafia; matite dalla mina più dura possono risultare difficili da cancellare.
La gomma per cancellare migliore è morbida, la gommapane non lascia residui e si può modellare per cancellare con precisione.
I righelli meglio sceglierli in plastica trasparente con tacche visibili, lunghi almeno 50cm, come anche le squadre a triangolo per tracciare linee guida (fondamentali) ed inclinazioni.

strumenti di calligrafia

Matite, penne, pennarelli. Strumenti di calligrafia

Alternative al pennino: penne calligrafiche e pennarelli, tiralinee e pennelli

Per motivi che vanno dalla sensibilità della mano alla resistenza della carta, dalle varietà di inchiostri alla rigidità d’uso, i pennini calligrafici possono risultare ostici, soprattutto per chi affronta la calligrafia senza esperienza. Ovviamente ciò non deve far desistere dalla scrittura, ma alla pratica col pennino si possono affiancare altri strumenti per rapide bozze o maggiori soddisfazioni immediate.

Pennarelli

Esistono pennarelli in fibra economici ed efficaci, a punta a scalpello o tonda, per simulare tratti di pennini o pennelli e far pratica con diverse grandezza di scrittura. Qualsiasi cartoleria ne offre molti modelli, di diverse dimensioni e composizioni cromatiche. Personalmente, reputo insostituibile il Tratto Marker Fila (“impossibile fermarlo“, afferma il produttore), trovo divertente l’Uni Posca a base d’acqua dalla punta a scalpello Osama (“scrive su tutto“) e, per superfici generose ed un uso anche, diciamo, cartellonistico, l’Edding 8700 a vernice bianca, oro o argento o l’800 più discreto ma non meno potente.

Penne stilografiche

Le penne stilografiche sono molto comode per i principianti, con le loro cartucce di inchiostro incorporate. Tuttavia, il loro inchiostro può scolorire e non è facile cambiare colore senza lasciare traccia del precedente. La comodità delle cartucce usa e getta è innegabile e queste penne riscuotono un successo molto ampio, tale da renderle disponibili in molti punti vendita, prodotte da un numero importante di aziende, anche italiane. Al di là della calligrafia, scrivere con una penna stilografica è un’esperienza sicuramente più gratificante della penna a sfera.

Penne automatiche e parallele

Per manifesti e grandi dimensioni, le penne automatiche (automatic pens inglesi), hanno pennini molto larghi che trattengono l’inchiostro in un serbatoio integrale. I pennini sono formati da lamine metalliche che si incontrano in punta, a formare un triangolo. Normalmente hanno la cannuccia integrata e sono prodotte anche con dentellature per tratti multipli o tracciare lettere scheletriche in solo outline.
Le Pilot Parallel Pen sono penne per calligrafia costituite da lamine parallele sottili in punta. Sono molto comode per creare tratti fini e spessi con facilità e velocità. Prodotta in diverse dimensioni, la Parallel Pen è ricaricabile con cartucce di inchiostro come una penna stilografica, ottima per realizzare sfumature di colori grazie allo spostamento dell’inchiostro tra le due punte del pennino e mantenere tratti nitidi.

Tiralinee e Cola pen

Sperimentare nuovi alfabeti e scrivere con libertà e fantasia ha indotto i calligrafi ad utilizzare strumenti tradizionali per usi non convenzionali, come ad esempio i tiralinee, prestati dal disegno tecnico alla calligrafia. Impugnati con una diversa inclinazione, lasciano scorrere liberamente inchiostro offrendo possibilità espressive nuove nella calligrafia moderna.
Ricalca questo strumento la fantasiosa Cola pen, un tiralinee artigianale realizzato in alluminio tagliando una lattina a forma di vela e fissandola ad un bastoncino (l’alluminio è quello delle lattine, come ad esempio la Coca Cola; da qui il nome “Cola pen”). Una rapida ricerca sul web fornisce decine di tutorial per realizzarla ed esempi di creatività d’uso, con schizzi e macchie caratteristiche dell’attrito di questo strumento con la carta.

Pennelli e Brush pen

I pennelli, meglio se in nylon, si possono acquistare a punta tonda o piatta un po’ ovunque in varie dimensioni, dai più sottili alle pennellesse. Molto più morbidi e flessibili dei pennini, sono strumenti ideali anche per la calligrafia, oltre che per le decorazioni e le arti pittoriche. Molti alfabeti, dalle scritture storiche ai corsivi, possono essere tracciati con pennelli ottenendo risultati diversi ed affascinanti, grazie ai chiaroscuri che scaturiscono dalle diverse pressioni e dal ritmo.
Ottima per le scritture calligrafiche veloci e informali, come l’italico o il corsivo inglese, la Brush pen è uno strumento di calligrafia versatile, scorrevole, divertente. Una penna che simula il pennello, dotata di una punta sintetica e reperibile sul mercato in diverse grandezze e colorazioni, non semplicissima da usare ma estremamente performante una volta appresa la tecnica (come il pennello, è molto suscettibile alla pressione della mano).


Come già detto, affidarsi a uno strumento di scrittura per migliorare la scrittura stessa può sicuramente offrire risultati più performanti ed agevolare l’esecuzione di una produzione calligrafica, ma affidarsi a una penna e attendersi solo per questo scrivere meglio è un errore in cui è facile cadere. Io stesso ho a volte fatto affidamento su materiali e strumenti più del dovuto: il cervello ha una visione, la trasmette all’occhio e la mano la realizza. Questo il processo della calligrafia, a prescindere dallo strumento di scrittura.

Categorie: Lezioni di calligrafia strumenti Argomenti:


4 Commenti

Preparazione alla calligrafia e alla bella scrittura a mano

18 novembre 2016

[…] semplici, leggere e soddisfacenti. Scrivere bene è anche funzione di una combinazione di postura, strumenti di scrittura, tempi, coordinazione e ambiente di […]

aurum

18 aprile 2018

Bella calligrafia è un errore voluto o no?

mizar

2 maggio 2018

buongionro,
complimenti per le iniziative e per l editing del sito, chiaro e semplice. da poco ho deciso di dedicarmi allo studio della scrittura, principalmente a scopi professionali e cerco con interesse corsi, spunti sul materiale da poter ordinare, perché ormai è difficile trovare cartolerie davvero ben fornite di prodotti che sono sfortunatamente “usciti” dal vivere comune.

Fulvio Mariola

2 agosto 2018

Ciao,
grazie per il tuo prezioso sito/blog, mi piacciono tantissimo i dettagli (purtroppo non rispetto fedelmente nella mia vita 🙁 . ) e tu mi sembri molto dettagliato….certo, sono un inesperto, quindi il mio complimento non ha valore come chi valuta e già conosce questa arte meravigliosa.
Spero che tu mi possa dare un consiglio: come posso valutare il tipo di pennino calligrafico più adatto a me? O meglio che domande dovrei farmi prima di capire queso?

Grazie di nuovo

Lascia un commento!